Windows ha tutti i tipi di piccole utilità nascoste che ti consentono di configurare e modificare le impostazioni di sistema normalmente non visibili in aree come il Pannello di controllo. Uno dei miei strumenti preferiti che esiste da Windows 98 è MSCONFIG. Fondamentalmente sta per Microsoft System Configuration e viene ovviamente utilizzato per configurare varie impostazioni. In questo articolo, ti mostrerò come accedere a MSCONFIG e come usarlo.

Iniziamo aprendo MSCONFIG su Windows 7. Lo strumento è praticamente lo stesso di Windows Vista e versioni successive, con solo una piccola modifica in Windows 8 di cui parlerò più avanti. Vai avanti e fai clic sul pulsante Start e digita msconfig.

Verrà visualizzata la finestra di dialogo di configurazione del sistema con diverse schede. Il numero di schede può variare a seconda della versione di Windows in esecuzione. In Windows 7 e 8 sono presenti 5 schede: Generale, Avvio, Servizi, Avvio e Strumenti.

Scheda Generale MSCONFIG

La prima scheda, che è selezionata per impostazione predefinita, sarà normalmente sempre la General scheda.

Qui vedrai tre pulsanti di opzione selezionabili sotto il Startup Selection. Normal Startup sarà selezionato per impostazione predefinita a meno che non venga modificato. Diagnostic Startup avvierà Windows in un stripped downmodalità ality, simile, ma non uguale alla modalità provvisoria. Se scegli questa opzione, ricordati di ripristinarla al termine della risoluzione dei problemi, altrimenti Windows continuerà ad avviarsi in questo modo.

scheda generale msconfig

Inoltre, quando selezioni Avvio diagnostico e fai clic su Applica, vedrai che seleziona automaticamente Avvio selettivo solo con il Load system services compilato. In modalità diagnostica, vengono avviati più driver e servizi per impostazione predefinita rispetto alla modalità provvisoria, che spiego di seguito. Se ritieni di dover utilizzare un elemento del Pannello di controllo o un programma che semplicemente non verrà eseguito in modalità provvisoria, puoi provare la modalità diagnostica, che carica meno di un normale avvio, ma più della modalità provvisoria.

Lo noterai quando fai clic Diagnostic startup e fare clic Applyil Load system services la scatola è not checked, ma è compilato interamente. Questo è significativo perché se fai clic su Services e scorri, vedrai che solo una manciata di servizi sono controllati. Ora se torni al Generalclicca su Selective startup e controlla il Load system services con un vero segno di spunta, lo vedrai ALLs sono controllati sotto il Services non solo pochi eletti.

avvio selettivo

Con il Load startup itemspuoi selezionarlo solo con un segno di spunta, che abilita tutti gli elementi di avvio sul file Startup o li disabilita tutti. Va notato che se hai scelto l’avvio selettivo con un segno di spunta sia in Carica servizi di sistema che in Carica elementi di avvio, è praticamente la stessa cosa di eseguire un avvio normale perché tutto è abilitato.

L’unico motivo per eseguire l’avvio selettivo e controllare uno o entrambi gli elementi è capire se un particolare servizio o elemento di avvio sta causando problemi. Il modo per farlo è selezionare la casella appropriata sul file General e poi vai a Services o Startupfare clic Disable all, quindi spuntare solo un elemento. Riavvii il computer e vedi se quel servizio o elemento di avvio sta causando il problema con il tuo sistema. In caso contrario, vai al Services o Startup di nuovo e controlla un altro elemento. Continua questo processo finché non trovi il servizio problematico o l’elemento di avvio.

Scheda di avvio MSCONFIG

Ora che abbiamo una chiara comprensione della scheda Generale e di come è collegata a entrambe le schede Servizi e Avvio, parliamo della seconda scheda: Avvio. Questa è una scheda importante perché ha molte opzioni per l’avvio di Windows.

msconfig avvio

Iniziamo con Boot options poiché questo è il punto principale di questa scheda. Il Advanced options verrà normalmente utilizzato solo dai programmatori che scrivono driver di dispositivo per l’hardware effettivo.

Se selezioni Safe Boot, puoi scegliere tra quattro opzioni: minima, shell alternativa, riparazione di Active Directory e rete. Esaminiamo ciascuna opzione:

Minimal – Questa è la modalità provvisoria standard che caricherà la GUI con solo i driver e i servizi di base abilitati. La rete sarà disabilitata in questa modalità. Puoi praticamente solo aprire Explorer e navigare.

Alternate shell – Questo caricherà la modalità provvisoria solo con il prompt dei comandi. Sia la GUI che la rete saranno disabilitate. Utilizzare questa modalità solo se si desidera eseguire comandi DOS.

Active Directory repair – Questo è utile solo per gli ambienti aziendali e probabilmente sarà qualcosa che il tuo amministratore di rete utilizzerebbe.

Network – È come Minimal, tranne per il fatto che la rete è abilitata. Utile se è necessario collegarsi a una risorsa di rete oa un sito Web per scaricare file.

Sulla destra, vedrai quattro caselle di controllo, il che significa che puoi selezionare fino a tutte e quattro, se necessario. Esaminiamo queste opzioni:

No GUI boot – Semplicemente non mostrerà la schermata di benvenuto di Windows all’avvio.

Boot log – Creerà un file di registro dell’intero processo di avvio situato in %SystemRoot%Ntbtlog.txt.

Base video – Carica Windows in modalità VGA minima, che utilizza driver VGA standard invece dei driver specifici per la scheda video installata sulla macchina.

OS boot information – Poiché i driver vengono caricati durante il processo di avvio, i nomi dei driver verranno visualizzati nell’output.

Il timeout è la quantità di tempo in cui il menu di avvio viene visualizzato prima che selezioni l’opzione predefinita. Se controlli il Make all boot settings permanent, quindi facendo clic su Avvio normale nella scheda Generale non verranno ripristinate le impostazioni originali. Dovrai modificare manualmente tutte le impostazioni di avvio.

Ancora una volta, Windows continuerà a caricarsi in modalità provvisoria fino a quando non tornerai all’utilità di configurazione del sistema e la deselezionarai o scegli l’avvio normale.

Scheda Servizi MSCONFIG

La prossima è la scheda Servizi, che è abbastanza autoesplicativa. La cosa principale qui è che non vuoi davvero disabilitare alcun servizio di sistema Microsoft. Leggerai molti articoli online su servizi Windows inutili che dovresti disabilitare, ma non è davvero una buona idea.

scheda servizi

Vai avanti e controlla il Hide all Microsoft services e rimarrai solo con servizi di terze parti. La disabilitazione dei servizi di terze parti può essere utile, ma solo in determinate circostanze. Principalmente questa scheda viene utilizzata per disabilitare un servizio che causa il blocco di Windows, la schermata blu o qualcos’altro che non va bene.

Scheda di avvio di MSCONFIG

La scheda di avvio è di gran lunga la scheda preferita e in realtà l’unico motivo per cui utilizzo effettivamente l’utilità MSCONFIG in primo luogo. Mi stupisce quanto siano lenti alcuni computer client a causa dell’enorme numero di programmi di avvio. Anche se ne ho molti, normalmente li disabilito all’80% perché non sono necessari.

scheda di avvio di msconfig

Ovviamente devi stare attento, specialmente sui laptop, perché alcuni elementi di avvio controllano la tua scheda di rete wireless o il tuo touchpad ed entrambi smetteranno di funzionare se li deselezioni. È meglio eseguire una semplice ricerca su Google con il nome dell’elemento di avvio o il file EXE che puoi vedere sotto Command.

Ho anche già scritto un articolo approfondito sulla disabilitazione dei programmi di avvio in Windows, che fornisce ulteriori suggerimenti e indicazioni su cosa disabilitare e cosa non disabilitare.

Scheda Strumenti MSCONFIG

Infine, c’è un’utile scheda chiamata Tools che sostanzialmente si collega a un sacco di altre utili utilità in Windows.

strumenti msconfig

Ciò include tutto, dalle informazioni su Windows, impostazioni UAC, centro operativo, risoluzione dei problemi, gestione del computer, visualizzatore di eventi, programmi, proprietà di sistema, opzioni Internet, prompt dei comandi, editor del registro, task manager, ripristino del sistema, ecc. Se non ricordi dove trovare uno strumento o un’impostazione, probabilmente è elencato qui.

Nel complesso, l’utilità di configurazione del sistema è uno strumento molto utile per gestire i PC Windows e sicuramente qualcosa che dovresti imparare se vuoi diventare un utente esperto. Se hai domande, pubblica un commento. Divertiti!